Formaggio vaccino

prodotti formaggio formaggi formagella formaggella stagionato stagionata stagionatura montagnaIl formaggio è una delle prelibatezze più antiche: documenti vecchi di 5000 anni ne testomoniano la presenza presso gli Egizi e presso i Sumeri; mentre Omero, Aristotele, Plinio e Virgilio narrano dell’utilizzo del formaggio presso i Greci ed i Romani.

Con tutta probabilità, l’origine del formaggio si perde nella notte dei tempi quando, all’inizio della civilizzazione umana, i primi pastori constatarono che il latte si trasformava qualora abbondonato alla sua naturale fermentazione acida; e che assumeva consistenza solida (coagulava) quando venivano aggiunti alcuni elementi, come porzioni di stomaco di agnello (ovvero, caglio), ottenendo nel contempo un allungamento del tempo di vitello razza bruna montagna latte formaggioconservazione. Ma è solo nel Medioevo che si sviluppa il caseificio vero e proprio, e con esso una gran varietà di formaggi.

Il formaggio è un prodotto ottimo, sotto il profilo gustativo e nutrizionale: è un concentrato di proteine di altissima qualità e di alcuni minerali (come, ad esempio, il fosforo ed il calcio). Possiede anche una buona dose di determinate vitamine (come la A e la B2).

In relazione alle fasce di età, il formaggio consigliato per l’infanzia è quello non fermentato e ad alto contenuto di lipidi, di cui i giovanissimi apprezzano la consistenza morbida ed il sapore delicato. Per gli anziani, invece, si consigliano i formaggi ottenuti da latte parzialmente scremato, come pure li si consigliano a chi necessita di una dieta a basso tenore di grassi.

I formaggi vaccini “prodotto di montagna” sono prodotti da:

Azienda Agricola Freddi Cristian

Azienda Agricola Cerini

I commenti sono chiusi.